28 Settembre 2020

AYURVEDA, AGNI: il fuoco digestivo e mentale

AGNI, il fuoco metabolico

Il fuoco digestivo chiamato agni è responsabile di tutti i processi di trasformazione del cibo in sostanze nutrienti e materiali di rifiuto.

Il suo buon funzionamento è fondamentale per la formazione, il nutrimento e l´equilibrio delle energie vitali o dosha, dei tessuti corporei o dhatu, degli escreti o mala e dei cinque elementi presenti nel corpo o panchamahabhuta.

Il cibo di cui si nutre una persona se non viene digerito bene può risultare dannoso anche se di buona qualità, ed è per questo che l'Ayurveda insiste sul concetto del buon funzionamento della digestione in quanto fondamentale per il mantenimento della buona salute.

Quando nei testi ayurvedici antichi si parla di fuoco digestivo, si fa riferimento alla secrezione e all´azione sul bolo alimentare dell´acido cloridrico, degli enzimi intestinali, degli acidi e degli alcali biliari.

Secondo l´Ayurveda nel corpo esistono tredici tipi di agni di cui il più importante è jatharagni (in sanscrito jathar significa stomaco, agni significa fuoco) che si trova nello stomaco e digerisce il cibo.

Oltre a jatharagni, il fuoco digestivo, vi sono i 5 bhuta agni responsabili della formazione dei cinque elementi (pancha mahabhuta) e i 7 dhatu agni responsabili della formazione dei tessuti corporei, i dhatu.
Jatharagni, il fuoco digestivo presente nello stomaco, è il primo ad entrare in azione ed è considerato la base di tutti gli altri fuochi digestivi responsabili delle varie attività metaboliche.

Tutte le funzioni corporee sono influenzate dai dosha, quindi anche le funzioni digestive subiscono questa influenza. Esistono quattro stati in cui agni si può trovare, tre di questi sono dovuti allo squilibrio dei dosha, mentre il quarto è lo stato di equilibrio.

1. Visamagni - E´ uno stato di instabilità di agni dovuto all´influenza di vata per chi ha una costituzione vata o un eccesso di vata. La digestione del cibo è variabile, spesso lenta. I sintomi più evidenti sono stitichezza, gonfiore addominale, dissenteria, dolori dovuti a coliche intestinali.

2. Tikshagni - Condizione riscontrata nelle persone di costituzione pitta o con pitta aggravato, dovuto ad un agni troppo veloce o troppo forte. Jatharagni diventa iperattivo e può digerire grandi quantità di cibo in breve tempo, rendendo la persona continuamente affamata. I sintomi di questo tipo di agni sono bocca secca, sensazioni di bruciore e molta sete.

3. Mandagni - Dovuta all´aggravamento di kapha dosha, dove agni diventa molto lento ostacolando la digestione anche di piccole quantità di cibo. I sintomi sono: nausea, vomito, pesantezza di stomaco, pigrizia, tosse, patina sulla lingua e salivazione eccessiva.

4. Samagni - Agni in questo caso è normale e salutare, indicando uno stato di equilibrio dei dosha nel corpo. In questo stato la persona può digerire facilmente una dieta normale e da essa trarre forza e nutrimento per tutti i dhatu (tessuti), cellule e organi permettendo di mantenere una condizione generale di buona salute.


Corso di Massaggio Ayurvedico

Il Massaggio Ayurvedico per proporre il più importante metodo di trattamento del benessere, utile a ritrovare l’equilibrio Energetico, Fisico e Mentale.
Un corso per diventare Professionisti del Massaggio conciliando tempo, denaro e corsi di qualità.
Tutto questo è possibile grazie ad una formula innovativa che prevede l’organizzazione delle lezioni comodamente da casa grazie alla sinergia tra libro di testo, video, schede di valutazione teorico-pratiche e la costante supervisione dell’Insegnante.


INFO AL 320-7850956 O SCRIVENDO A info@karmamarga.it

INFO CORSI MASSAGGIO AYURVEDICO - CONTATTI

Per info o iscrizione al Corso di Massaggio Ayurvedico telefonare al 320-7850956 o scrivere a:
ayurveda@karmamarga.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it