18 Dicembre 2017
percorso: Home

Trattamenti di Benessere e Massaggi

PRECISAZIONI SUI TRATTAMENTI E CONTROINDICAZIONI AL MASSAGGIO
I TRATTAMENTI BENESSERE proposti dall´A.S.D. KARMA MARGA rientrano nella promozione e diffusione delle discipline olistiche orientate verso lo sviluppo biofisico degli individui al fine di favorire il miglioramento o il mantenimento dello stato di benessere e della maturazione interiore ed esteriore dei soci, sia nella pratica diretta che negli aspetti tecnici, manuali, formativi e di studio delle culture e degli usi e costumi dei luoghi di origine delle varie discipline.
TRATTAMENTI BENESSERE
I Trattamenti di Benessere e Massaggi proposti dall'A.S.D. KARMA MARGA sono accessibili solo agli associati, e come previsto dallo Statuto dell'Associazione, rientrano nella promozione e diffusione delle discipline olistiche orientate verso lo sviluppo biofisico degli individui al fine di favorire il miglioramento o il mantenimento dello stato di benessere e della maturazione interiore ed esteriore dei soci, sia nella pratica diretta che negli aspetti tecnici, manuali, formativi e di studio delle culture e degli usi e costumi dei luoghi di origine delle varie discipline. Il tutto finalizzato a promuovere integrazione, aggregazione, scambi culturali, tesi alla contribuzione ad una maggiore "conoscenza - consapevolezza" in una visione olistica dell'uomo fatta di rispetto e responsabilità verso se stesso e gli altri. In particolare l'Associazione si prefigge la condivisione con i soci di esperienze e formazioni individuali in cui i TRATTAMENTI vengono svolti da associati verso i soci stessi dell'associazione o dell'Ente Affiliante in regime di reciproco consenso e ad offerta libera orientata. I TRATTAMENTI BENESSERE non sono ne terapeutici (in senso medico) ne estetici potendo questi portare beneficio unicamente a livello bioenergetico e di distensione muscolare, pertanto tali metodi non rientrano in attività medica, riabilitativa, sanitaria o estetica. Le finalità sono quelle di apportare a chi li riceve rilassamento e serenità, migliorando lo stato di energia vitale per essere in sintonia con se stesso e l'ambiente circostante. Non vengono pertanto praticate diagnosi, prescritte terapie o altro che possa interferire nelle terapie mediche, psicologiche, farmacologiche o riabilitative. Vengono di seguito riportate inoltre una serie di controindicazioni al massaggio alle quali si suggerisce di attenersi scrupolosamente prima di sottoporsi ad un trattamento per evitare problematiche serie ed importanti e poter così fruire solo degli innumerevoli benefici che un qualsiasi massaggio può donare.

1. Stati febbrili
2. Lesioni traumatiche recenti quali fratture, lussazioni, distorsioni, ferite (rischio di aggravamento dell'infezione) e contusioni, strappi e stiramenti muscolari (5-8 giorni per le parti molli e 45-60 giorni per le ossa). Decorso tale periodo il massaggio risulta essere un valido aiuto per il ripristino delle condizioni naturali della parte lesionata.
3. Processi infiammatori in fase attiva deducibili da rossore, dolore e calore locale o generale, dolori o rigonfiamenti nelle zone sedi di linfoghiandole (base della gola, cavo ascellare, inguine, cavo del ginocchio).
4. Cardiopatie e malattie e dei vasi sanguigni quali trombosi, flebiti (infiammazione dei vasi venosi). Segni tipici di queste patologie sono gambe molto gonfie e doloranti, dure al tatto, pelle lucida e tirata e generalmente calda. Un discorso a parte va fatto per varici e fragilità capillare in cui vanno evitate o comunque limitate (specie in soggetti anziani) manualità quali impastamenti, percussioni, strofinamenti e frizioni profonde.
5. Ipotensione arteriosa (controindicazione relativa in quanto si può effettuare un massaggio più breve nei tempi e più rapido e leggero) e ipertensione perché la mobilizzazione delle masse di tessuto muscolare e cutaneo, e quindi di liquidi, può provocare squilibri pressori.
6. Osteoporosi avanzata.
7. Osteomielite.
8. Masse e rigonfiamenti non precedentemente esaminati e diagnosticati.
9. Affezioni cerebrali quali persone colpite in precedenza da ictus, paralisi spastiche, psicosi ed epilessia.
10. Malattie infettive.
11. Affezioni dermatologiche, batteriche e micotiche quali micosi, gonfiori, ustioni, eruzioni, herpes zoster, orticaria, foruncolosi, acne, nei vistosi ecc.
12. Tumori poiché il massaggio accelera la proliferazione cellulare, soprattutto quelli che riguardano il sistema linfatico o gli stadi avanzati dei tumori ossei. Nella fase terminale però può alleviare la sofferenza dato il benefico effetto psicologico dovuto al contatto e l'effetto sedativo sul dolore.
13. Durante il ciclo mestruale, specie nei primi due-tre giorni e in caso di mestruazioni abbondanti a causa degli effetti diretti di intensificazione della circolazione sanguigna prodotti dal massaggio.
14. Manipolazioni di ogni genere nei primi tre mesi di gravidanza, poi consentiti leggeri sfioramenti circolari nei successivi mesi.
15. Nel caso di persone anziane con un alto tasso di colesterolo nel sangue, è raccomandabile evitare di eseguire i massaggi poiché potremmo provocare emorragie interne a causa della rottura degli strati induriti dei vasi sanguigni.
16. Nel caso in cui la persona che si sottopone al massaggio abbia ultimato un pasto da meno di due ore per uno medio-leggero o meno di tre-quattro ore per uno pesante e proteico. Una precauzione necessaria per evitare cali di pressione e perché il massaggio accelerando l'apporto di sangue nei vari distretti corporei oggetto del massaggio, potrebbe toglierlo all'apparato digerente provocando così un'indigestione. E' comunque altamente consigliabile non esagerare nell'alimentazione se ci si deve sottoporre ad un massaggio in quanto l'organismo se appesantito da un pasto non è in grado di assimilare i benefici di un buon massaggio, in quanto occupato a smaltire ciò che è stato introdotto con il cibo.

I TRATTAMENTI vengono effettuati presso la sede dell'A.S.D. KARMA MARGA, a pochi Km da Bari.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]